Dona al MonFilmFest!

Della serie 7 motivi per donare al MonFilmFest

Motivo 1

Di questi 20 anni di MonFilmFest #MonFilmFest2003:
Della Prima edizione ricordo due amici al tavolo a cena e uno dice all’altro:
<< Pensa se fra qualche anno ci ritroviamo uno di questi ragazzi a Cannes…>>
[ Adriano Valerio, vincitore della Prima edizione del MonFilmFest, nel 2013 con 37°4’ conquista a Cannes la Menzione Speciale nel concorso cortometraggi, Presidente Jane Campion.]
Il manifesto della 1°edizione, volutamente senza indicazione dell’anno, di Elena Maria Olivero – Adriano Valerio a Cannes

Motivo 2

Di questi 20 anni di MonFilmFest #MonFilmFest2009:

 

Della Settima edizione ricordo Gigi Di Gregorio, sassofonista jazz che suona in diretta per il film di Sandro Carnino per il film <<Ritratto di un artista da giovane>>.
Un pezzo pieno di quella sensibilità di Gigi nell’esecuzione e mi dispiace che oggi non sia qui con noi per festeggiare.

Motivo 3

Di questi 20 anni di MonFilmFest #MonFilmFest2012:
Della Decima edizione ricordo l’appena maggiorenne Niccolò Gentili che interpreta il ruolo di “drageur” all’italiana con leggerezza e con la giusta fisicità nel film di Charlotte Krebs “Lost in l’Orco”
 

Motivo 4

Di questi 20 anni di MonFilmFest #MonFilmFest2015:

Della Tredicesima edizione ricordo che per il manifesto riproducemmo una nota foto di Sergio Leone che prova con una cinepresa a cavalluccio di un operaio del set e a loro volta guidati da un secondo uomo che tiene il primo per la cinghia.Gli interpreti fummo il sottoscritto, cento chili sulle spalle di Enrico, uomo di cinema e di rugby e Pier che si impratichiva a far la guida.Ci sembrava la metafora esatta della nostra idea di cinema al MonFilmFest.

Motivo 5

Di questi 20 anni di MonFilmFest #MonFilmFest2017:
Della Quindicesima edizione ricordo la splendida interpretazione di Giulia, quasi novantenne, Miglior Attrice non Protagonista per l’interpretazione nel film “Voi non sapete chi sono io” di Dario Leone. 
Giulia ha interpretato il suo personaggio con uno spirito che dava forza ai giovani di tutte le troupe, uno spirito di scambio molto MonFilmFest.

Motivo 6

Di questi 20 anni di MonFilmFest #MonFilmFest2019:
Della Diciassettesima edizione ricordo il mio incontro con Morr Ndiaye all’aeroporto di Caselle. Sono all’uscita, mi viene incontro un ragazzo africano ci salutiamo e ci abbracciamo, poi lui mi guarda e mi dice -<< Ma io non sono Morr>>. Ci lasciamo divertiti, ma poi Morr arriva con il suo fido amico Salvatore, due che trascorrono il loro tempo libero a scrivere film. Gireranno “Balotelli” che vincerà il MonFilmFest con l’aiuto in regia e montaggio dell’amico e autore Riccardo Banfi, e l’assistenza dell’impareggiabile Ileana Sidari.
 
Motivo 7
Di questi 20 anni di MonFilmFest #MonFilmFest2015:

Di questi 20 anni di MonFilmFest #MonFilmFest2021:
Della Diciannovesima edizione ricordo le call con gli autori per sperimentare la formula OFF SITE e ricordo bene Carlito Ghioni che ci chiamava dall’Alaska in piena notte per essere puntuale con il nostro fuso orario. Ecco questo è l’amore per il MonFilmFest.