Non sono gli eventi a piegarci, perché in tutto questo tempo abbiamo lavorato  con la collaborazione del Sindaco Laura Bruna e della Giunta del Comune di Ricaldone,a quest’edizione della maggiore età, la diciottesima, ma il virus ha minato, temporaneamente, l’imperativo morale del MonFilmFest che è Accogliere, Ospitare, Condividere e Realizzare insieme. La vita ci imporrà di convivere con il Covid-2 (IL VIRUS) e ci chiederà di difenderci da Covid-19 (la malattia). Pertanto il 18° MonFilmFest, per quest’anno, non potrà realizzarsi almeno come l’abbiamo conosciuto, con la sua forza innovatrice, con la sua voglia di fare cinema, con il suo gioco “Sette Giorni Per Un Film” che più volte, citando l’amato Stanley K., ci ricorda che “è come scrivere <Guerra e Pace> su un autoscontro”. Chi ha vissuto quest’avventura sa quanto ci costa questo comunicato. Resta una sezione in cui chi gioca siamo noi, almeno prima del festival, ed è “Vetrina Di Un Film Di Mezza Estate”, così concepita per esporre/proporre film di ogni genere, formato, caratteristica, low-budget, no-budget e preservare quel carattere sorprendente e innovatore che da sempre il MonFilmFest ricerca. 

Al momento di questo comunicato non sappiamo se ci sarà permesso di realizzare “Vetrina”, né come potremo proiettare. Abbiamo un ambizioso progetto di Drive-in pensato dal Sindaco Laura Bruna, su un vecchio spazio del pallone elastico a Ricaldone, nostra nuova  e stupenda sede, ma al momento è tutto in stand-by. Ciò che oggi è certo e che non possiamo più attendere di annunciare lo STOP a Sette Giorni Per Un Film. Ringraziando tutti gli autori iscritti e a cui chiederemo di partecipare il prossimo anno. 

À suivre

Immagina, Associazione Culturale Organizzatrice del MonFilmFest